Clamoroso: chiusi Megavideo e Megaupload!

“La notizia ha del clamoroso e si sta diffondendo sul web a macchia d’olio secondo dopo secondo, l’FBI ha chiuso Megavideo e Megaupload ed ha arrestato in Nuova Zelanda Kim Schmitz (fondatore) ed altri 3 membri responsabili.”

Il procuratore federale ha accusato l’azienda di violazione della legge sul copyright, e chiesto un risarcimento pari a 500 milioni di dollari.

L’azienda tramite i suoi principali esponenti ha risposto di essere sempre stata attenta nel rispondere ai reclami sul materiale pirata, rimuovendo sempre tali contenuti.

Ricordiamo che Megaupload è uno dei più grandi siti (se non il più grande) di file sharing su scala mondiale, nonchè il 13° sito più visitato al mondo.

Tale notizia ovviamente sta facendo impazzire il mondo del web e già tutti si domandano che fine faranno gli abbonamenti e quali altri servizi simili potranno sostituire questo enorme vuoto.

Già su Facebook e Twitter impazzano le pagine create ad hoc per chiedere di riaprirli, ma difficilmente tutto ciò non basterà certo a convincere le autorità americane a cambiare idea sulla decisione da poco presa.

Noi di Tecnonerd cercheremo di tenervi aggiornati su eventuali aggiornamenti in un senso o nell’altro.

You May Also Like

Mac Defender e Mac Security: due malware travestiti da antivirus

SecureMac ha da qualche giorno individuato il malware Mac Defender e la…

Scareware: cosa sono e come difendersi

Eravate convinti di conoscerli tutti? I virus, i worm, gli adware, i…

Yourepeat: ripetere un video di Youtube automaticamente

Quante volte è capitato di fissarsi con una canzone e ascoltarla a…

Fidget spinner la mania che diventa una app

Se non avete mai sentito parlare del Fidget Spinner, probabilmente avete vissuto…